Gli Elmi di Abele

19/09/2013 Atelier di scultura

 

Gli Elmi di Abele

Amo scrivere. Mi piace, come mi piace leggere chi scrive. Ma non lo faccio sempre, mi serve un motivo scatenante, un tarlo che mi entra nel cervello e mi dice, hei perché non scrivi qualcosa?

L’ultima possibilità mi è stata offerta visitando la mostra “Custodi del Tempo” di Abele Flocchini, allestita in quel prezioso scrigno di pietra che è la Rocca di Sabbio Chiese. Possibilità rara di ammirare due mostre in un’unica occasione, una permanente ovvero la
fortificazione  con i suoi gioielli, l’altra, temporanea, materializzata dalle innovative opere lignee di Abele.

Ultimo livello, si sale per una scala in pietra, essenziale che eleva all’assoluto, cotto in terra e sull’intradosso della copertura dove sono visibili tavelle decorate. Li erano in mostra 26 sculture, 26 Elmi.
Espressioni minacciose, inquietanti ma anche pacificatrici, una pace dello spirito, dell’anima. Alcuni sono trattati con speciali vernici tali da renderli simili ad oggetti di bronzo o rame, altri neutri del colore del legno da cui sono nati, noce, tiglio….

Oggetti dalle forme che ricordano animali, elefante, cobra.

Una svolta epocale in Abele, molti avranno storto il naso ammirando i suoi lavori, immaginando di trovare esposte le sue pregevoli espressioni d’intaglio, caratterizzate da un realismo concreto materializzato nei modelli della tradizione, propria della terra contadina dove è nato e cresciuto.

Lo stesso autore risponde che in realtà sono 48 anni che scolpisce in questo modo, che la tradizione contadina delle origini non viene tradita, è presente nei legni come ad esempio la treccia dei capelli o l’Elmo che ricorda un mestolo che usava suo padre e suo nonno.

Questa mostra rappresenta un significativo e coraggioso salto in avanti sul suo percorso, la dimensione del suo estro oltrepassa i confini e diventa universale, respira aria nuova.

Questi Elmi attraversano il tempo trasversalmente e lo custodiscono, sono espressioni del passato, del presente e del futuro.

A volte non è importante che qualcosa piaccia o non piaccia, ma che riesca a stupire.

Rimangono ancora tre giorni per visitare la mostra, sarà tempo ben trascorso.

Info:

Abele Flocchini

“Custodi del Tempo”

Rocca di Sabbio Chiese

13-14-15, 20-21-22
settembre orari 10.00-12.00, 14.00-21.00

 

Per approfondire:

La Rocca di Sabbio Chiese

Da fortezza a santuario

 

Autrici: Lidia Ghidinelli – Valeria Ghezzi

Edito da : Grafo